Tu sei qui

Premio OpenGov Champion

forum pa 2017

Il progetto PEOSchool tra i 10 finalisti (11 amministrazioni finaliste per un ex equo) del “Premio OpenGov Champion” nella categoria “Cittadinanza e competenze digitali”.

I nomi dei progetti finalisti sono stati annunciati mercoledì 24 maggio 2017 al Forum PA, a conclusione del convegno “Foia: istruzioni per l’uso”, organizzato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri nell’ambito del ForumPa, alla presenza dei vertici istituzionali della Funzione Pubblica e dei rappresentanti dell’Open Government Forum.

L'Assemblea legislativa dell'Umbria è stata riconosciuta tra le trenta organizzazioni pubbliche italiane che si sono impegnate in percorsi di apertura, promuovendo l’adozione di prassi virtuose in materia di trasparenza amministrativa, open data, partecipazione, accountability, cittadinanza e competenze digitali”.

Il merito del riconoscimento va al progetto PEOSchool che rappresenta il primo esempio in Italia di consultazione strutturata delle scuole attraverso l'utilizzo di un parlamento elettronico online.

Con PEOSchool la competenza digitale si declina in esercizio della cittadinanza digitale, consentendo agli studenti di conoscere, discutere, proporre proprie osservazioni sugli atti europei esaminati dall’Assemblea legislativa umbra, per poi votare, interagendo con studenti del proprio e/o di altri Istituti e contribuendo al dibattito pubblico sui grandi temi dell'Europa e sull'operato dell'amministrazione regionale.

Il Premio OpenGov Champion è un premio organizzato e promosso dal Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con l’Open Government Forum, ed è finalizzato a riconoscere e valorizzare nelle organizzazioni pubbliche italiane l’adozione di pratiche ispirate ai principi fondanti dell’amministrazione aperta: trasparenza, partecipazione e innovazione.

Elendo delle Amministrazioni finaliste al Premio “OpenGov Champion”

ForumPa 2017

 

L'Assemblea legislativa umbra, con questa piattaforma a costo zero, amplia gli spazi di comunicazione e partecipazione, innova la qualità della vita democratica rendendo più aperti e trasparenti i processi politico istituzionali, stimola l'interesse e il coinvolgimento dei giovani, passando dal sapere lineare alla condivisione digitale, promuove, favorisce e realizza la comunicazione e il dialogo tra l'amministrazione regionale ed i giovani, migliorando il grado di conoscenza delle Istituzioni ed avviando un rapporto interattivo con il mondo della scuola.

Attraverso le innovative pratiche partecipative rese possibili dall'utilizzo della piattaforma viene proposta agli studenti una esperienza di cittadinanza attiva europea e si acquisisce il punto di vista delle giovani generazioni su una materia, quella comunitaria, nella quale il coinvolgimento dei cittadini e dei soggetti interessati è di fondamentale importanza per realizzare interventi efficaci.