Tu sei qui

BILANCIO 2016: “30MILA EURO PER IL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE E 100MILA PER L'INVECCHIAMENTO ATTIVO” - NOTA DI CASCIARI (PD) SUGLI EMENDAMENTI PRESENTATI IN PRIMA COMMISSIONE

In sintesi

Il consigliere regionale Carla Casciari (Pd) annuncia di aver presentato in Prima commissione due emendamenti al Bilancio 2016. Casciari spiega che le sue proposte mirano a stanziare “trenta mila euro per il sostegno alla diffusione della cultura del commercio equo solidale in Umbria e cento mila euro per l'invecchiamento attivo”. 

 

 

(Acs) Perugia, 30 marzo 2016 - “Stanziare trenta mila euro per il sostegno alla diffusione della cultura del commercio equo solidale in Umbria e cento mila euro per l'invecchiamento attivo”. Sono questi gli emendamenti al Bilancio 2016 presentati dal consigliere regionale Carla Casciari (Pd) durante la seduta della Prima commissione consiliare (link: http://goo.gl/jLBkOd).
 
“Il commercio equo solidale – spiega Casciari – con la legge regionale '3/2007' ha avuto un importante strumento di diffusione per un'economia che promuove la dignità ed i diritti dei produttori e dei lavoratori, la tutela dell'ambiente e lo sviluppo sostenibile. La legge ha consentito la realizzazione della giornata regionale del commercio equo solidale che coincide con la manifestazione 'Altro Cioccolato' ed il sostegno a progetti educativi rivolti alle scuole ed alla cittadinanza. La realizzazione di tali attività ha creato di fatto il primo nucleo di una rete di economia solidale che mette in relazione realtà dell'agricoltura sociale, biologica e a chilometro zero, del turismo sostenibile e responsabile, della cooperazione sociale e dell'associazionismo in genere, realtà che rappresentano anche un importante sostegno all'inclusione sociale e all'integrazione socio-lavorativa di categorie svantaggiate”.
 
“In merito all'invecchiamento attivo – spiega ancora Casciari in merito al secondo emendamento che è stato presentato congiuntamente ai consiglieri di maggioranza Attilio Solinas e Gianfranco Chiacchieroni - la Regione Umbria con la legge regionale '14/2012' ha voluto valorizzare l'anziano come risorsa in termini di competenze manuali ed intellettuali, promuovendo attraverso l'emanazione dei bandi le progettualità territoriali nell'ambito degli indirizzi e delle azioni principali prese in considerazione dalla legge”. RED/dmb
Data:
Mercoledì, 30 Marzo, 2016 (Tutto il giorno)

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis