maria rosi

DROGA: “IN UMBRIA PRIMATO DI MORTI E SPACCIO. SERVONO LEGGI PIÙ DURE, VA PERSEGUITA UNA STRATEGIA DI PREVENZIONE E RECUPERO” - NOTA DI ROSI (PDL)

Il consigliere regionale del Pdl Maria Rosi interviene sulla situazione della tossicodipendenza in Umbria. Per Rosi il capoluogo di regione è ormai in balia dello spaccio e ai tossicodipendenti non viene fornita alcuna via di uscita dal tunnel della droga: “A Perugia, come in tutte le altre amministrazioni di centro sinistra dell'Umbria, ci si ostina ad applicare la politica della 'riduzione del danno', del 'facciamo alla meno peggio'”.

ISTRUZIONE: “ATTIVARE IN UMBRIA UN SISTEMA DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DI PARI DIGNITA’ RISPETTO ALLA SECONDARIA SUPERIORE” – INTERVENTO DI ROSI (PDL)

Per il consigliere regionale Maria Rosi (Pdl) è necessario attivare in Umbria un sistema di formazione professionale avente pari dignità rispetto all’istruzione secondaria superiore, attraverso una specifica legge regionale che accolga la normativa nazionale “perché - secondo Rosi - si stanno avallando gli istituti professionali statali ai quali lo Stato attribuisce il principio di sussidiarietà solo per quest’anno e nei luoghi dove non sono presenti centri professionali”.

VIABILITA’: “LA PUBBLICITA’ SULLE ROTATORIE E’ L’ULTIMA INVENZIONE DEL COMUNE DI PERUGIA” – PER ROSI (PDL) RAPPRESENTA “L’ENNESIMA BUFALA DELLA SINISTRA”

Il consigliere del PdL e vice presidente della seconda Commissione consiliare, Maria Rosi punta il dito contro le sponsorizzazioni presenti sulle rotatorie di Perugia perché “in contrasto con il codice della strada”. Definendo, comunque, tutto ciò come “ennesima bufala della sinistra”, l’esponente del centrodestra invita l’Amministrazione comunale del capoluogo umbro a “ripulire i parchi e mettere in sicurezza le strade”. Per Rosi, quindi, “è arrivato il momento di presentare ai cittadini un nuovo pacchetto per la sicurezza e per il recupero delle aree urbane”.

TASSA DI SOGGIORNO A PERUGIA: “L'ENNESIMA PROPOSTA INDECENTE CHE FA LA SINISTRA” - ROSI (PDL) CONTRO LA PROPOSTA DI RIFONDAZIONE COMUNISTA

Il consigliere regionale Maria Rosi (Pdl) critica la proposta avanzata da Rifondazione comunista, e condivisa dal Pd, di introdurre a Perugia “la tassa di un euro a turista”. Per Rosi sarebbe più utile “fare un tavolo di concertazione con gli albergatori per capire quali sono i punti deboli della nostra proposta turistica e rafforzarli”.

INCHIESTA SANITÀ: “VERGOGNOSO QUELLO CHE STA ACCADENDO CON LO SCANDALO DELLE ASL3: UNA ARROGANZA DI POTERE NON PIÙ TOLLERABILE” - NOTA DI ROSI (PDL)

Il consigliere regionale del Pdl Maria Rosi critica la Giunta e la maggioranza per quanto emerso nell'inchiesta sulla sanità. Rosi valuta “vergognoso” quello che sta accadendo con lo scandalo delle Asl3 (“hanno sfruttato e abusato di un sistema clientelare, di scambio di voti così tanto da farlo crollare”) e si domanda cosa accadrebbe se venisse analizzata la situazione delle altre Asl umbre.

SOCIALE: “LA REGIONE SCRIVA I REGOLAMENTI PER SBLOCCARE I 3 MILIONI DI EURO DESTINATI ALLE FAMIGLIE E I 100MILA EURO PER I COMUNI E LE ASSOCIAZIONI FAMILIARI” – INTERROGAZIONE DI MARIA ROSI (PDL)

Il consigliere del Popolo della Libertà e vice presidente della seconda Commissione consiliare, Maria Rosi ha presentato una interrogazione (Question time) alla Giunta regionale per chiedere in quali tempi verranno scritti i regolamenti attuativi per sbloccare i 3 milioni di euro destinati alle famiglie e i 100 mila euro destinati ai Comuni per il progetto ‘a misura di famiglia' ed alle associazioni familiari (legge regionale n. 13/2010)”. Rosi spiega che tutto ciò fa parte di un impegno specifico preso qualche giorno fa dal vice presidente della Regione, Carla Casciari, in occasione del Forum delle famiglie.
Condividi contenuti