GRADUATORIE CASE POPOLARI: “MAGGIOR PUNTEGGIO AI RESIDENTI DA PIÙ DI DIECI ANNI” - CIRIGNONI (LEGA NORD) INTERROGA LA GIUNTA SU “PRESUNTE IRREGOLARITÀ” SEGNALATE DA UN CITTADINO A CASTIGLION DEL LAGO

(Acs) Perugia, 1 ottobre 2010 – Come sta avvenendo in altre parti del Paese grazie alla Lega Nord, anche in Umbria occorre modificare le normative di assegnazione degli alloggi di edilizia popolare, prevedendo un maggior punteggio per i residenti da più di 10 anni nel territorio.
Lo afferma Gianluca Cirignoni, capogruppo della Lega Nord in Consiglio regionale, in margine alla interrogazione a risposta scritta presentato alla Giunta regionale, per avere informazioni sulla diatriba che vede coinvolti da mesi la stessa Giunta, l'Ater ed il Comune di Castiglion del lago, a seguito della segnalazione di un cittadino che ha denunciato “presunte irregolarità nell'assegnazione di alloggi di edilizia popolare nel comune del Trasimeno, a favore di cittadini stranieri”.
Dopo aver ricordato che la Lega Nord, storicamente, è sempre stata vicina alla propria gente, “troppo spesso scavalcata nelle graduatorie di assegnazione, da persone provenienti da altri paesi”, Cirignoni annuncia: “Mi batterò in Umbria affinché i nostri cittadini, tornino ad essere al centro dell'attenzione dell'amministrazione regionale, a partire dalla assegnazione degli alloggi di edilizia popolare”. GC/gc

 

notizie correlate per parole chiave