Tu sei qui

PRIMA COMMISSIONE: ILLUSTRATO L’ASSESTAMENTO DI BILANCIO 2018-2020 DELLA REGIONE

In sintesi

La presidente della Giunta, Catiuscia Marini, ha illustrato in Prima commissione consiliare, presieduta da Andrea Smacchi, l’Assestamento del bilancio di previsione 2018-2020 della Regione Umbria. Per il 2018 l’assestamento effettivo è di 4 milioni di euro, al netto di tutte le operazione compensative.

 

(Acs) Perugia, 11 luglio 2018 – La presidente della Giunta, Catiuscia Marini, ha illustrato nella Prima commissione dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, presieduta da Andrea Smacchi, l’Assestamento del bilancio di previsione 2018-2020 della Regione Umbria. L’atto verrà approvato dall’Aula entro il 31 luglio.

Presentando l’ASSESTAMENTO ai commissari la presidente Marini ha sottolineato come “anche quest’anno vengono confermati gli equilibri di bilancio nonostante il forte impatto dei saldi di finanza pubblica imposti alle Regioni, che per l’Umbria prevede un contributo di 45 milioni di euro per il risanamento dei conti del Paese. La manovra rafforza l’opera di razionalizzazione e contenimento delle spese. La proposta di assestamento cerca di garantire risorse ai capitoli di bilancio in parte sottodimensionati nelle politiche di previsione, utilizzando l’incremento delle ENTRATE dovute al maggior gettito sopratutto derivante dal recupero fiscale Irap (800mila euro) e della tassa auto (500mila), ma anche dall’incremento di entrate extratributarie (2 milioni) e dai risparmi per oneri sui mutui (6 milioni 550mila euro). Per il 2018 l’assestamento effettivo è di circa 4 milioni di euro, al netto di tutte le operazione compensative”.

I principali INTERVENTI contenuti nella proposta di assestamento sono: 780mila euro per le ATTIVITÀ CULTURALI, SPETTACOLO, TURISMO e grandi eventi suddivise in 270mila euro per spettacoli, 60mila per cataloghi scientifici, 250mila per la promozione turistica, 80mila per il sistema museale e 30mila euro per Umbria Jazz e 90mila per il Teatro stabile dell’Umbria. ALL’AGRICOLTURA vanno 532mila euro, di cui 100mila per il finanziamento del fondo regionale per far fronte ai danni alle produzioni zootecniche provocati dalla fauna selvatica, 140mila per interventi di irrigazione, 65mila per interventi nel settore ittico, 100mila per le attività dell’associazione regionale allevatori dell’Umbria, 15mila per la vigilanza ecologica e 100mila per la promozione del settore agroalimentare. Alla PROTEZIONE CIVILE vanno 150mila euro per contributi alle spese di funzionamento e di potenziamento dei gruppi comunali di volontariato. 45mila euro sono per l’associazione degli EMIGRATI UMBRI all’estero. Sul pluriennale, poi, sono previsti per il sostegno alla mobilità alternativa 1,5 milioni di euro per il 2019 e altrettanti per il 2020 al Comune di Perugia per il MINIMETRO’. 600Mila euro sono per la destinazione ai comuni del 30 per cento dei proventi derivanti dai diritti di sfruttamento delle sorgenti termali e imbottigliamento ACQUE MINERALI. 100Mila euro sono per contributi ai piccoli comuni fino a 2mila abitanti per l’acquisto di SCUOLABUS. 200Mila euro per il 2018 e 500mila per il 2019 sono contributi straordinari al comune di Perugia e a quello di Marsciano per IMPIANTISTICA SPORTIVA, rispettivamente per il Palaevangelisti e per l’impianto sportivo del polo scolastico Salvatorelli. 150mila euro all’anno per il 2018-2019-2020 sono destinati alla FONDAZIONE PERUGIA MUSICA CLASSICA per la Sagra musicale umbra. C’è poi un contributo straordinario di 80mila euro all’anno per il triennio 2018-2020 a favore del TEATRO LIRICO DI SPOLETO, accanto al contributo ordinario. Per l’adeguamento antisismico della CHIESETTA DI MONTELUCE sono previsti 300mila euro. Ci sono poi 150mila euro in favore dei comuni per il DISSESTO IDROGEOLOGICO e 70mila euro per le POLITICHE GIOVANILI. DMB/

Data:
Mercoledì, 11 Luglio, 2018 - 17:15

Tag per ACS

Free tag

Share page with AddThis